Golf

€ 110.000

Rinnovo della collaborazione con l’associazione Emilia Romagna Golf l’implementazione del progetto di promozione e comunicazione del relativo prodotto turistico regionale. Il piano degli interventi prevede: la figura di un promoter dedicato, la partecipazione del promoter e, se necessario dell’agente commerciale a fiere, eventi spotivi, workshop di settore attuati nell’ambito del progetto interegionale Italy Golf and More, sito web, cataloghi e materiali promozionali cartecei, sviluppo di co-marketing con TO, comunicazione on e off line.
Emilia-Romagna Golf (associazione emiliano-romagnola, costituita il 15 novembre del 2001, che associa sotto un’unica regia e un unico marchio tutti i campi da golf che costituiscono il prodotto turistico golfistico della nostra regione – campi da 9 buche effettive in su) e che lo promo-commercializza in maniera unitaria trasversale al territorio regionale (green fee unificato).

Di cosa si tratta

Gli interventi realizzati nel 2019 sono stati i seguenti:
promoter dedicato; – coordinamento progetto golf (inlcuso il raccordo con Il progetto interregionale Italy Golf & More)

  • partecipazione alle manifestazioni (fiere, open, workshop) inserite nel calendario delle attività 2019 del progetto interregionale Italy Golf & More (costi di spedizione materiale promozionale, costi di viaggio e soggiorno del promoter e/o del commerciale). Nel dettaglio: Open, fiere e sales call – partecipazione (in collaborazione con il Progetto interregionale Italy Golf & More):
    1) Golf & Wellness Reisen – Stoccarda 17/20 gennaio 2019, 2)) Rhein Golf – Düsseldorf 22/24 febbraio 2019, 3) Golf Tage – Monaco 22724 febbraio
    4) BMW International Open – Monaco 20723 giugno 2019; 5) Omega European Masters – Crans 29 agosto/1° settembre 2019
    6) BMW Pga Championship – Londra 19/22 settembre 2019
  • campagna advertising on e off line multimercato (anche attraverso co-marketing con Tour Operator: Albrecht Golf Guide – Co-marketing golfbreak.com; co-marketing yourgolftravel.com – co-marketing Travel Motion); – aggiornamento e restyling sito www.emiliaromagnagolf.com;
  • attività di SEO e SEM finalizzata al posizionamento del sito; – campagna ADWords; – campagna social network
  • aggiornamento e ristampa del catalogo cartaceo in 4 lingue e dei voucher- Inoltre: piano azioni del periodo autunno-inverno:
  • ristampa della versione aggiornata del catalogo
  • promozione “face to face” – con promoter e responsabile vendite – nei circoli svizzeri del Vallese
  • advertising sulla rivista specializzata di lingua tedesca Albrect Verlag Golf Guide
  • aggiornamento e restyling sito, indicizzazione, newsletter offerte promozionali 2020 da inviare a partire dal mese di novembre a data base consumer; – rinnovo associazione IAGTO

Redemption sintetica

Nel 2019 i green fee sono stati circa 35.000 con un decremento del 12,5% rispetto alla stagione precedente. In considerazione del fatto che, in media, i turisti golfisti giocano a golf una volta ogni due giorni i 35.000 green fee stranieri equivalgono a circa 70.000 pernottamenti negli alberghi della nostra Regione. Se a questi green fee stranieri aggiungiamo i circa 37.000 green fee di giocatori italiani è possibile stimare l’indotto per il territorio proveniente dal turismo golfistico in circa 35 milioni di Euro. Per quel che riguarda la distribuzione dei pernottamenti e dei green fee sul territorio regionale, l’area di Bologna e Modena, principalmente grazie ai collegamenti aeroportuali di Bologna ed alla buona offerta golfistica dell’area, continua a raccogliere i migliori risultati, il 67% del totale delle prenotazioni alberghiere, la stessa percentuale fatta registrare lo scorso anno. L’area della Costa Adriatica è leggermente salita dal 22% al 23% mentre l’area di Parma – Reggio – Piacenza è leggermente scesa dal 10% al 9% del totale delle prenotazioni. In merito alla provenienza dei clienti stranieri nel corso del 2019 riscontriamo la crescita in percentuale dei tedeschi passati dal 39% al 64% del totale delle prenotazioni. Purtroppo, invece del 2019 c’è stata un’importante flessione dei golfisti britannici che hanno registrato il 23% (mentre erano il 43% nel 2018) del totale registrato. Il motivo di questo forte calo è dato principalmente dalla Brexit. Per quanto riguarda gli altri mercato è stata registrata la stabilità percentuale degli altri mercati con Svizzera (4%), Olanda (3%), Finlandia (3%), Austria (1%) e Repubblica Ceca (1%) che seguono da lontano Germania e Gran Bretagna nella classifica delle provenienze dei nostri turisti golfisti.Nel corso del 2019 sono ulteriormente aumentate, in percentuale, le vendite procacciate dai Tour Operator con i quali c’è collaborazione rispetto a quelle provenienti dai clienti individuali.

Contatti?

  • Indirizzo

    Parco Federico Fellini, 3 - 47921 Rimini RN

  • Telefono

    ???

  • E-mail

    ???